Presso la Scuola di Specializzazione in Archeologia (oggi in Beni Archeologici) di Lecce si sono avvicendati, nel corso dei suoi 35 anni di attività, poco meno di 400 studenti provenienti da università di tutta l’Italia, soprattutto centro-meridionale, nonché da paesi europei come Albania, Turchia, Belgio, Spagna, Grecia; ciò ha consentito a docenti ed allievi un’esperienza didattica caratterizzata da un continuo e prezioso scambio di esperienze ed arricchimento reciproco.